Analizziamo la Massoterapia Torino e come mai in tanti la scelgono

I trattamenti di Massoterapia Torino sono efficaci al benessere

Tutti coloro che, a Torino, soffrono di diverse patologie anche molto fastidiose relative alla circolazione sanguigna o all’affaticamento muscolare, possono fare affidamento sulla massoterapia Torino per trovare una soluzione concreta. Per massoterapia infatti si intendono determinate tecniche di massaggio che gli specialisti possono applicare sui pazienti sulla base di diversi fattori come l’età, il sesso, la tipologia del problema e la capacità di reazione dell’organismo. A Torino come altrove ci si può quindi affidare con serenità alle tecniche di massoterapia in quanto si tratta di tecniche ormai consolidate e di antichissima tradizione, basti pensare che fa riferimento a tecniche di massaggio che venivano utilizzate secoli e secoli fa in India e in Cina e che poi sono state progressivamente adottate anche nei contri specialistici in Occidente. Non a caso la massoterapia è oggi entrata a far parte a pieno titolo della fisioterapia e viene utilizzata con successo anche nei trattamenti estetici e nella medicina alternativa.

Sono già moltissime le persone che si affidano a cure di massoterapia Torino per restituire elasticità ai tessuti epiteliali, muscolari e tendinei, oltre che per stimolare i recettori nervosi facilitando l’eliminazione dei residui metabolici. Grazie ai trattamenti di massoterapia diventerà possibile alleviare dolori e anche riacquistare l’equilibrio psicofisico e la tonicità muscolare. Inoltre la massoterapia Torino è particolarmente consigliata le persone che per diversi motivi sono costrette a vivere in modo sedentario. Questo perché le persone sedentarie spesso assumono posture errate che alla lunga finiscono per stressare l’apparato muscolare. Ma la massoterapia Torino può servire anche a scopo preventivo per gli atleti in modo così da impedire situazioni traumatiche e favorire un recupero muscolare dopo un periodo di allenamenti particolarmente intensi.

Chiaramente all’interno della massoterapia esistono svariate tecniche di massaggio che si differenziano tra di loro sulla base dei diversi movimenti delle mani come la pressione, la frizione e la torsione, e che consentono di intervenire direttamente sui tessuti molli per produrre effetti di rilassamento. E’ però importante ricordare come i massaggi terapeutici di massoterapia a Torino come altrove possono essere svolti anche senza prescrizione, ma solo se è un professionista ad effettuarlo. E’ ormai ampiamente dimostrato come la massoterapia produca un miglioramento anche sensibile della vascolarizzazione, dell’elasticità della pelle e dei muscoli oltre che determinare un rilassamento in grado di alleviare il dolore.

Insomma a Torino la massoterapia serve per determinare uno stato rilassamento generale a livello psicofisico. Esistono diverse tecniche di massaggio che vanno da sfioramenti e frizioni fino a impastamenti e percussioni. Solitamente le pratiche di massoterapia si concentrano principalmente su schiena e collo, e in questo caso si parla di massoterapia lombare e cervicale. Le patologie per le quali solitamente si consiglia di ricorrere alla massoterapia Torino sono la muscolatura contratta, la muscolatura dolente, tendini contratti, ritenzione idrica, tessuti con cellulite o atonici, tessuto connettivale leso o incollato, inserzioni muscolari dolenti. Di solito quasi tutte le patologie possono essere superate dopo 5 o 10 trattamenti anche se chiaramente i tempi di reazione dell’organismo variano dall’individuo e dal tipo di problema.

Centro oculistico Milano: la vista è una cosa seria

Rivolgendosi a miglior centro oculistico a Milano si riceveranno tutte le cure necessarie!

Per risolvere gran parte dei disturbi che affliggono l’apparato visivo, è possibile recarsi presso un centro oculistico di Milano. In città sono presenti diverse strutture specializzate proprio in questo campo, e consentono di porre rimedio a problemi di qualsiasi entità, da quelli più lievi ad altri di maggiore importanza. I team di professionisti da cui sono gestite assicurano la massima attenzione ai minimi dettagli, così da offrire ai pazienti un’esperienza gradevole nonostante il proprio disturbo.

Un centro oculistico Milano ha le migliori attrezzature per la diagnostica, le terapie e gli interventi chirurgici. Negli ultimi anni, la medicina ha fatto enormi passi avanti in campo oftalmico, avvalendosi di strumentazioni di ultima generazione da applicare nelle procedure d’avanguardia. Al giorno d’oggi, infatti, correggere i difetti della vista è diventato trattamento di routine, migliorando drasticamente la condizione di ogni paziente. Anche chi soffre di miopia elevata o di ipermetropia può ricevere enormi benefici da queste operazioni, che generalmente si effettuano mediante i laser. Un altro intervento molto diffuso, che accomuna gran parte della popolazione over 60, è quello per la cataratta. Si tratta di un problema inerente il cristallino che, con il passare degli anni, tende a perdere la sua nitidezza facendo percepire delle immagini annebbiate e tendenzialmente sbiadite. I laser progettati secondo le nuove tecnologie consentono di migliorare la situazione con una tecnica veloce e indolore, che prevede la neutralizzazione del cristallino per poi sostituirlo con un altro artificiale. Gran parte di queste procedure avvengono in day hospital nel giro di pochi minuti, quindi non prevedono il ricovero e permettono ai pazienti di tornare alle proprie abitudini già dalle prime ore dopo l’operazione.

Rivolgendosi a un centro oculistico Milano è possibile intervenire anche sulle patologie della retina, la quale, trovandosi nella parte interna del bulbo oculare, richiede una maggiore attenzione. Le strutture specializzate in questo settore comprendono, infatti, il reparto dedicato alla microchirurgia oftalmica, così da riuscire a bloccare sul nascere qualsiasi problema. Quelli legati alla retina sono tristemente numerosi, e spesso si tratta di danni irreversibili. Nonostante questo, però, è possibile porre rimedio con diverse procedure. Il distacco della retina e, nei casi più gravi, la maculopatia, sono dei disturbi che richiedono un intervento pressoché immediato proprio per evitare il diffondersi della malattia.

Per trovare il centro oculistico Milano più adatto alle proprie esigenze, sia per le prestazioni sia per la vicinanza dalla propria abitazione, basta fare una rapida ricerca sul web. I siti delle singole strutture sono presenti su internet, e consentono di fare maggiore chiarezza su tutti i servizi messi a disposizione dei pazienti. Qui è possibile scoprire come avvengono gli esami diagnostici, oppure quali procedure eseguire in relazione al proprio problema. Questi centri consentono anche di fare delle semplici visite oculistiche di routine, così da tenere sotto controllo lo stato di salute di entrambi gli occhi. Grazie ai test di prevenzione, inoltre, è possibile individuare eventuali sintomi latenti e curare in tempo gran parte delle patologie che affliggono l’apparato visivo aumentando, di conseguenza, le possibilità di guarigione.

 

Il laser per la presbiopia: come avviene l’operazione

Si può eliminare un difetto visivo in appena 30 minuti? Sì: con il laser la presbiopia ha i minuti contati!

Poiché la presbiopia è un difetto che coinvolge tutta la popolazione, una volta superati i quarant’anni, la possibilità di correre ai ripari in via definitiva è allettante. Nella maggior parte dei casi, chi inizia ad avvertirne gli effetti si rivolge principalmente a un ottico per la sostituzione degli occhiali. Pur essendo una valida alternativa, in realtà questa evenienza non risolve il problema alla radice, bensì ne riduce temporaneamente i sintomi. Se non si vuole essere schiavi delle lenti, sia quelle tradizionali che quelle a contatto, e godere di una buona vista in modo naturale, può valutare l’opportunità di ricorrere all’intervento laser per la presbiopia. Si tratta di un’operazione ambulatoriale relativamente semplice, che garantisce degli ottimi risultati anche nel lungo termine. Questo risultato è reso possibile mediante l’uso di attrezzature di ultima generazione, i laser, i quali hanno cambiato completamente la pratica della microchirurgia oftalmica. Questi strumenti, infatti, hanno la capacità di intervenire direttamente sulla causa dei singoli difetti della vista, migliorandoli immediatamente e senza particolari effetti collaterali. Essendo una pratica indolore, grazie anche alle gocce anestetiche, riducono anche la sensazione di fastidio che potrebbe avvertire il paziente. I loro benefici si ripercuotono anche sul lavoro del chirurgo, il quale ha la possibilità di lavorare con una precisione eccezionale (pari al millesimo di millimetro) evitando di incorrere in eventuali errori.

I trattamenti per correggere la presbiopia con il laser durano appena pochi minuti, generalmente non più di cinque, e aiutano a risolvere il problema in via definitiva. A seconda della gravità del disturbo, se è più o meno palese, il medico specialista può decidere di seguire una particolare procedura. Quella più diffusa in assoluto è la cheratectomia foto refrattiva, o PRK, che si applica utilizzando un laser ad eccimeri. Quest’ultimo è in grado di rimuovere alcune cellule della cornea mediante l’ablazione, quindi le vaporizza all’istante per favorire l’incurvatura della superficie corneale. Emettendo un fascio di luce a raggi ultravioletti ha un’energia specifica assai elevata, inoltre riesce a individuare ogni singola cellula che genera la distorsione della vista. In alternativa al PRK, chi ha un difetto più evidente ricorre a un intervento laser per la presbiopia conosciuto come LASIK. Si tratta di una procedura poco più complessa della precedente, che si attua in due fasi distinte. Inizialmente si impiega un laser per la presbiopia a femtosecondi, il quale genera un fascio di raggi a infrarossi capaci di incidere la superficie corneale; successivamente, una volta sollevato il lembo interessato, il chirurgo procede con quello ad eccimeri per eliminare le cellule più in profondità. Pur essendo un’operazione, questa che prevede l’impiego del laser per la presbiopia, che prevede dei micro tagli, non prevede alcun genere di sutura: le incisioni praticate con il laser sono particolarmente sottili e si rimarginano con estrema rapidità.

Una volta concluso il trattamento, il paziente viene dimesso subito dopo, quindi ha la possibilità di tornare alle sue solite abitudini senza essere ricoverato. Per mantenere protetto l’occhio in questione, però, è necessario tenerlo bendato per alcune ore ed prestare la massima attenzione a non ricevere colpi improvvisi, che potrebbero apportare alcuni disturbi.

Una dieta sana ed equilibrata

Dimagrire, restare in linea, essere in forma: tutte espressioni che indicano un cruccio quasi persistente in molte donne, ma che non risparmia nemmeno gli uomini. Come risolvere dunque il problema dei chili di troppo? E soprattutto come mantenere il giusto peso una volta raggiunta la linea ideale? La risposta è una: seguire sempre una dieta sana ed equilibrata. Già. Tutto qui.

Sembra facile a dirsi, ma cosa significa questo nella specifico?

In primis si tratta di un complesso di virtuosi comportamenti alimentari, e non solo, che occorre assumere per una giusta nutrizione in generale. Se si segue un regime sano, infatti, non si presenterà il problema di perdere peso, se non in casi eccezionali.

Cosa fare dunque?

Innanzitutto occorre prendere coscienza del proprio “quadro clinico”, ovvero controllare l’andamento dei propri valori con gli esami del sangue per capire di quali alimenti il nostro organismo necessita maggiormente. Inoltre è bene comprendere se si soffre di allergie o intolleranze alimentari, che possono turbare il corretto regime alimentare.

Molto importante è frazionare la propria alimentazione quotidiana in cinque pasti, seguendo il principio di mangiare poco ma spesso. I cinque pasti sono: la colazione, lo spuntino di metà mattinata, il pranzo, la merenda a metà pomeriggio e la cena.

Ma nello specifico, vi chiederete, cosa mangiare? Il segreto è mangiare tutto nelle giuste dosi, seguendo una dieta varia. Iniziate con un’abbondante colazione, magari a base di latte e caffè o uno yogurt, accompagnati dai cereali, fette biscottate con la martellata e per finire una bella spremuta di frutta. A metà mattinata e a metà pomeriggio un frutto di stagione o un pugnetto di frutta secca (mandorle e noci); in alternativa, se non l’avete già mangiato a colazione, potete consumare uno yogurt. I carboidrati è meglio preferirli a pranzo, poiché a cena sono più difficili da digerire e da smaltire. È bene anche consumare in alternativa alla pasta (anche integrale), il riso, il farro e la quinoa. Limitate il consumo di carne rossa, ma prediligete la bianca e il pesce, soprattutto a cena. Per quanto concerne i latticini, è meglio scegliere quelli magri e, di tanto in tanto, quelli stagionati. Altro consiglio da non tralasciare: alternare pasta e pane e, quindi, non mangiarli insieme. Limitate al weekend il consumo moderato di dolci, bevande gasate e zuccherate e superalcolici, mentre concedersi un bicchiere di vino rosso e un cubetto di cioccolato fondente al giorno è un’ottima abitudine.

Infine non dimenticate di bere due litri di acqua al giorno e di praticare dello sport. Se siete delle chiaviche, non temete: basta anche una mezz’ora di camminata tutti i giorni.

Glaucoma: una malattia che ti fa perdere la vista

Cos’è il glaucoma e cosa provoca

Il glaucoma è considerato una delle prime cause di perdita della vista a livello mondiale, dal momento che, se non trattato, può portare alla progressiva cecità delle persone che ne sono affette, ma bisogna ricordare che dal glaucoma è possibile guarire!

Come curare il glaucoma

Ci sono delle cliniche specializzate nella cura del glaucoma a Milano, ove lavorano chirurghi molto esperti e competenti che si occuperanno di seguire il vostro caso sin dalla prima visita che effettuerete sino all’ultima visita post-operatoria, non facendovi sentire un numero bensì delle persone affette da un disturbo da cui possono guarire. Affidarsi a dei professionisti altamente competenti e specializzati nella cura del glaucoma a Milano è fondamentale per poter avere la certezza di essere seguiti con il massimo scrupolo, certi che il proprio disturbo visivo sarà trattato con l’impiego delle migliori tecniche esistenti.

La terapia per curare il glaucoma

Con la terapia mediante il laser si potrà cambiare il sistema oculare di deflusso ed è una tecnica particolarmente indicata nei casi di minore gravità, mentre qualora la presenza di umore acqueo fosse eccessiva sarà opportuno optare per l’operazione chirurgica. La trabulectomia è l’intervento maggiormente praticato in Italia e nel mondo e consente di ottenere eccellenti risultati. Le complicanze post operatorie e i rischi connessi all’intervento per la cura del glaucoma a Milano sono minime, anche se ovviamente occorrerà attenersi alle indicazioni del chirurgo e seguire scrupolosamente la terapia pre e post operatoria prescritta.

Molte persone, decidendo di sottoporsi a un intervento per la cura del glaucoma a Milano, sono migliorate sensibilmente e un numero elevatissimo di pazienti sono riusciti a ricominciare a vedere bene senza più alcun problema.

Intervento cataratta: per eliminare definitivamente il disturbo

L’intervento cataratta è l’operazione chirurgica che viene effettuata per eliminare uno dei più comuni disturbi della vista. La comparsa della cataratta è causata dalla progressiva opacizzazione del tessuto cristallino del bulbo oculare, generato dall’ossidazione che interessa i suoi tessuti. Tale opacizzazione implica la difficoltà per l’occhio di arrestare i raggi luminosi che, di conseguenza, si propagano diffusamente complicando la focalizzazione delle immagini sulla retina. La cataratta infatti si palesa con la difficoltà di mettere a fuoco gli oggetti e, nei casi più gravi, con la perdita delle funzioni visive. La cataratta è un disturbo che compare soprattutto in età avanzata, tuttavia non è escluso che possa interessare anche i soggetti più giovani, oltre che i pazienti diabetici e quelli che hanno assunto farmaci per lunghi periodi di tempo, coloro che si sono esposti troppo al sole e coloro che hanno subito traumi o sono affetti da patologie oculari gravi. Sono soprattutto questi i casi in cui l’intervento cataratta diventa la miglior soluzione contemplata: il recupero della vista è completo e consente di rimuovere il supporto degli occhiali e delle lenti a contatto. Con l’intervento cataratta il cristallino opacizzato viene estratto e sostituito con uno nuovo e artificiale, dall’ottima capacità refrattiva. Per mettere a punto tale operazione vengono contemplate tre differenti tecniche: l’intervento intracapsulare, quello extracapsulare e la facoemulsificazione. Le percentuali di successo stimate sono piuttosto elevate e, di conseguenza, il tasso di rischio è basso, anche se occorre sempre seguire le indicazioni del chirurgo per evitare le eventuali infezioni a seguito dell’operazione. Si ricorda, infine, che prima di sottoporsi all’intervento cataratta i pazienti dovranno svolgere gli opportuni esami richiesti, tra i quali saranno prescritti l’ecobiometria e l’esame ultrasonografico: il primo funzionale a stimare la lunghezza del bulbo oculare, il secondo a rilevare le strutture dell’occhio.

Bere acqua a digiuno aiuta a dimagrire?

Acqua

Ok, lo sappiamo, di elogi sull’importanza dell’acqua ce ne sono una infinità, ma la domanda retorica che vogliamo porci oggi è la seguente: se beviamo acqua a stomaco vuoto riusciamo a dimagrire più facilmente? L’elemento principale di ogni dieta che si rispetti è l’assunzione regolare di acqua liscia, la quale aiuta a restare in forma e a perdere quei fastidiosi chiletti di troppo! Secondo qualche ricerca, pensate, sembrerebbe che bere acqua a digiuno aiuti ancora di più a dimagrire. Vediamo insieme quelli che sono i benefici dell’assunzione di acqua a stomaco vuoto: l’acqua stimola molto la peristalsi dell’intestino, riducendo notevolmente la sensazione di fame e aiutando a metabolizzare e a bruciare i grassi. Per quanto possa sembrare una sorta di tortura, bere acqua quando si viene colti da una morsa di fame incredibile, aiuta a simulare la sensazione di sazietà, allontanando di conseguenza il pensiero della fame ed evitando così di sgarrare inutilmente. Per quanto bere a stomaco vuoto aiuti maggiormente a dimagrire, sembrerebbe che lo stesso effetto si applichi sui pasti, dunque colazione, pranzo e cena: bere un bicchiere abbondante di acqua prima di iniziare a mangiare aiuta a simulare il senso di sazietà e ad affrontare il pasto con più tranquillità, senza avere la sensazione di non mangiare da giorni. In media, si consiglia di bere circa 2 litri di acqua al giorno, proprio per depurare l’organismo dalle scorie e…scegliendo Uliveto sarete puliti dentro e..belli fuori! 😉 

Laser miopia

laser miopiaQuello della miopia è uno di quei disturbi, legato alla vista, davvero molto comune, tanto che, soprattutto in Italia, i casi di persone affette da questo disturbo è in continua crescita, vista e considerata la grandissima diffusione della tecnologia, che ci porta a trascorrere la maggior parte del tempo delle nostre giornate di fronte a degli schermi di varie dimensioni, portando ad un grande sforzo della vista.

Il metodo più semplice per tenere a bada la miopia è utilizzare degli occhiali o delle lenti a contatto graduate, ma non è di certo questa la soluzione radicale al problema. Sottoponendosi ad un intervento di laser miopia, invece, potrete risolvere una volta per tutte i vostri disturbi legati alla miopia.

Grazie al grande progresso del quale è stata soggetto anche la medicina, oggi come oggi è possibile curare il disturbo della miopia, ma più in generale la maggior parte dei disturbi, sottoponendosi ad un intervento laser miopia. Si tratta di una tecnica che si serve di un laser ad eccimeri, che facilita l’intervento e non mette il paziente nella condizione di subire eventuali effetti collaterali, ma questo solo ed esclusivamente se ci si cura di seguire in modo molto scrupoloso i consigli dati dal chirurgo una volta aver subito l’intervento.

Se siete residenti nel territorio piemontese e presentate la necessità di sottoporvi ad un intervento laser miopia, potrete recarvi presso la Clinica Baviera, che è uno dei principali centri specializzati a livello nazionale, per quanto riguarda la cura dei disturbi legati alla vista.