Una dieta sana ed equilibrata

Dimagrire, restare in linea, essere in forma: tutte espressioni che indicano un cruccio quasi persistente in molte donne, ma che non risparmia nemmeno gli uomini. Come risolvere dunque il problema dei chili di troppo? E soprattutto come mantenere il giusto peso una volta raggiunta la linea ideale? La risposta è una: seguire sempre una dieta sana ed equilibrata. Già. Tutto qui.

Sembra facile a dirsi, ma cosa significa questo nella specifico?

In primis si tratta di un complesso di virtuosi comportamenti alimentari, e non solo, che occorre assumere per una giusta nutrizione in generale. Se si segue un regime sano, infatti, non si presenterà il problema di perdere peso, se non in casi eccezionali.

Cosa fare dunque?

Innanzitutto occorre prendere coscienza del proprio “quadro clinico”, ovvero controllare l’andamento dei propri valori con gli esami del sangue per capire di quali alimenti il nostro organismo necessita maggiormente. Inoltre è bene comprendere se si soffre di allergie o intolleranze alimentari, che possono turbare il corretto regime alimentare.

Molto importante è frazionare la propria alimentazione quotidiana in cinque pasti, seguendo il principio di mangiare poco ma spesso. I cinque pasti sono: la colazione, lo spuntino di metà mattinata, il pranzo, la merenda a metà pomeriggio e la cena.

Ma nello specifico, vi chiederete, cosa mangiare? Il segreto è mangiare tutto nelle giuste dosi, seguendo una dieta varia. Iniziate con un’abbondante colazione, magari a base di latte e caffè o uno yogurt, accompagnati dai cereali, fette biscottate con la martellata e per finire una bella spremuta di frutta. A metà mattinata e a metà pomeriggio un frutto di stagione o un pugnetto di frutta secca (mandorle e noci); in alternativa, se non l’avete già mangiato a colazione, potete consumare uno yogurt. I carboidrati è meglio preferirli a pranzo, poiché a cena sono più difficili da digerire e da smaltire. È bene anche consumare in alternativa alla pasta (anche integrale), il riso, il farro e la quinoa. Limitate il consumo di carne rossa, ma prediligete la bianca e il pesce, soprattutto a cena. Per quanto concerne i latticini, è meglio scegliere quelli magri e, di tanto in tanto, quelli stagionati. Altro consiglio da non tralasciare: alternare pasta e pane e, quindi, non mangiarli insieme. Limitate al weekend il consumo moderato di dolci, bevande gasate e zuccherate e superalcolici, mentre concedersi un bicchiere di vino rosso e un cubetto di cioccolato fondente al giorno è un’ottima abitudine.

Infine non dimenticate di bere due litri di acqua al giorno e di praticare dello sport. Se siete delle chiaviche, non temete: basta anche una mezz’ora di camminata tutti i giorni.

I benefici del pompelmo

 

Il pompelmo ha moltissime proprietà nutritive, la prima delle quali è relativa all’assorbimento degli zuccheri e dei grassi. Se si sta seguendo una dieta dimagrante, pertanto, è molto utile bere una bella spremuta di pompelmo dopo i pasti, a colazione o a metà pomeriggio. Il pompelmo, infatti, accelera il metabolismo e consente un assorbimento ottimale di zuccheri e grassi. Il pompelmo è molto magro, ha poche calorie e molta acqua ed è ricchissimo di vitamina C, quindi è un ottimo alleato per la salute.

Se si stanno assumendo dei farmaci occorre fare attenzione  mangiare il pompelmo o a bere la spremuta, in quanto il succo può accelerare o ridurre l’effetto di alcuni farmaci, come quelli per il cuore o usati nella chemioterapia. Nei caso in cui si stessero seguendo specifiche terapie farmacologiche è sempre consigliabile chiedere il consulto del proprio medico per sapere se si può bere il succo di pompelmo (o mangiare il frutto a spicchi) o meno.

Occorre sempre tenere conto che, quando si parla di succo di pompelmo, si intende la spremuta fatta in casa con lo spremiagrumi, alla quale può essere aggiunto un pizzico di zucchero se si desidera, e null’altro. Il succo che si acquista già pronto al supermercato  ricco di zuccheri e conservanti e andrebbe evitato in quanto è più calorico e contiene poca polpa vera del frutto.

Se volete beneficiare delle incredibili proprietà diuretiche, contro la stipsi, per combattere la cellulite e per favorire la lotta contro i radicali liberi, potete bene il succo di pompelmo tutti i giorni o mangiare 1 frutto intero. Potete scegliere tra i pompelmi gialli o rosa (questi ultimi sono leggermente più dolci).

Facciamo una passeggiata a cavallo?

I cavalli sono degli splendidi animali, usati fin dall’antichità dagli essere umani per spostarsi, per cacciare, per le guerre e per lavorare i campi. Dolci, affidabili e energici, sono dei perfetti compagni per i bambini e, inoltre, vengono molto utilizzati anche per la pet-terapy, in quanto si ritiene che il contatto tra gli animali e i bambini e le persone con problemi fisici e psicologici e possa essere di grande beneficio per questi ultimi.

Fare una passeggiata a cavallo, specie per le persone che vivono in città e non hanno la possibilità di stare a stretto contatto con gli animali, può essere un vero toccasana, non solo per il corpo ma anche per lo spirito. Decidere di fare una passeggiata a cavallo vuol dire trascorrere un’ora o di più all’aria aperta, respirando aria fresca e lontani dallo smog, imparare a prendersi cura di un animale, governarlo e gestirlo per farlo obbedire ai propri comandi.

La simbiosi che si scatena nell’incontro tra l’uomo e il cavallo è un qualcosa di difficile da spiegare, ma è indubbia l’alchimia che si crea quando il cavaliere sale sulla groppa del cavallo e inizia a passeggiare, correre  e salutare gli ostacoli con lui, tanto che a volte i due individui sembrano unirsi per diventare un’unica figura.

Se si desidera fare una passeggiata a cavallo, immersi nella natura, è possibile cercare su Internet le informazioni sui maneggi presenti appena di fuori della propria città, in modo da accedervi e mettersi d’accordo direttamente con i responsabili per le giornate di passeggiata e l’equipaggiamento di cui munirsi.

Una passeggiata a cavallo sarà di grande beneficio per voi e la vostra famiglia, quindi non esitate a prenotarla al maneggio!

Equitalia: riscossione dei tributi a Perugia

Equitalia è un ente pubblico che si occupa della riscossione dei tributi. Se siete residenti nella regione dell’Umbria, in particolare nella città di Perugia o in zone limitrofe e presentate la necessità di recarvi presso la sede di Equitalia Perugia, qui di seguito troverete tutte le informazioni che possono esservi utili per richiedere delle informazioni presso gli sportelli della sede di Equitalia Perugia. Per quanto riguarda le modalità di pagamento, lo sportello accetta sia i contanti che le carte bancomat, che gli assegni circolari, intestati a Equitalia Centro Spa. Se presentate la necessità di recarvi presso lo sportello di Equitalia Perugia potete andare all’indirizzo Via Settevalle 11, codice di avviamento postale 06 100, a Perugia, naturalmente. Nel caso in cui vogliate invece mettervi in contatto con un operatore potete chiamare il numero verde 800 178 078, che è completamente gratuito se chiamate da rete fissa. Se, in alternativa, presentate la necessità di mandare una mail, potete collegarvi al sito web www.guidaconsumatori.it, cercare nell’apposita finestra “Equitalia Perugia”, cliccare sul link e cliccare sul collegamento in riferimento all’indirizzo e mail di questa sede di Equitalia. Se deciderete di recarvi presso la sede di Equitalia Perugia gli orari di apertura dello sportello al pubblico sono i seguenti: il lunedì dalle ore 08.20 fino alle ore 13.00, il martedì dalle ore 08.20 fino alle ore 13.00, il mercoledì dalle ore 08.20 fino alle ore 13.00, il giovedì dalle ore 08.20 fino alle ore 13.00 e infine il venerdì dalle ore 08.20 fino alle ore 13.00.

Guida al forex per imparare i meccanismi di questo mercato virtuale

Siete interessati ad avvicinarvi a approcciarvi al mercato Forex, in quanto avreste sempre desiderato intraprendere questa carriera ma per vari motivi non siete mai riusciti a dar voce a questa passione? Allora il consiglio è quello di affrontare questa nuova esperienza e realtà di vita, però senza tuttavia rischiare inizialmente troppo per quanto concerne i vostri risparmi. Buttarsi nel Forex a occhi chiusi, convinti di guadagnare subito molto ma senza avere la consapevolezza del fatto che, così come ogni altro mercato, alla possibilità di guadagnare si affianca anche la possibilità di perdere, è da incoscienti e, per evitare che sussistano dei problemi in tal senso, è sempre consigliabile optare per la consultazione, prima di iniziare l’attività della guida Forex. Tale guida contiene mote informazioni utili per sapere come muoversi sul mercato e spiega passo dopo passo come dovrebbero agire i nuovi investitori. Anche coloro che hanno già esperienza del mercato, potranno consultare la guida Forex qualora lo desiderassero, dal momento che essa contiene nozioni utili per tutti.

Nel caso in cui si avesse già consultato la guida Forex ma non si avesse ancora un sufficiente conoscenza del mercato o si volessero approfondire taluni aspetti, è possibile chiedere la consulenza di una società specializzata in trading online: i broker e i trader saranno a completa disposizione dei nuovi investitori per guidarli e orientarli nella scelta delle modalità migliori per accedere al mercato e diventare dei veri investitori sul più grande mercato valutario del mondo che, ogni giorno, richiama investitori provenienti da tutto il mondo.

Ricambi auto a Torino

Quello dei ricambi auto Torino è un servizio offerto dalle ditte del settore delle automobili nel territorio della più grande provincia del Piemonte. Si tratta di un servizio a cui è necessario ricorrere nei casi in cui i veicoli presentino un malfunzionamento o una rottura che richiedono la sostituzione di una o più parti di esso. Le aziende che offrono il servizio di ricambi auto Torino sono prevalentemente negozi specializzati, carrozzerie e concessionarie che hanno maturato una certa esperienza nell’ambito in questione e che, pertanto, sono in grado di garantire una grande professionalità nelle prestazioni offerte. Non solo un personale esperto, competente e aggiornato, ma anche merci e prodotti di ricambio di grande qualità e dalle prestazioni garantite. Se necessitate, a causa di un incidente, di un’ammaccatura dovuta alle intemperie metereologiche o dell’usura del tempo, di sostituire uno o più pezzi della vostra vettura, potrete rivolgervi a una azienda che offre pezzi di ricambi auto Torino. I costi contemplati da questi servizi possono variare sulla base di diversi fattori, tra i quali il tipo di pezzi da cambiare, la facilità nel reperirli, la quantità degli stessi, il modello del veicolo e anche il costo della manodopera dell’azienda. Pertanto, a chi desidera rivolgersi alle imprese di ricambi auto Torino, è consigliato chiedere un preventivo, al fine di valutare i costi rapportati alle prestazioni richieste, prima di avvalersi effettivamente del servizio. Per conoscere gli esercizi commerciali che offrono questo servizio, più vicini a casa vostra, potete effettuare una veloce ricerca sul web.

Cosa sono e a cosa servono i prodotti Concept

Se necessitate di acquistare prodotti da impiegare positivamente nell’ampio campo della connessione industriale, le proposte dell’azienda Concept si qualificano tra le migliori presenti sul mercato di riferimento. I prodotti Concept sono infatti in grado di garantire performance di alto livello nei settori per i quali sono stati messi a punto. La portata innovativa delle soluzioni Concept è assicurata da uno staff di esperti altamente competenti e in perenne aggiornamento, impegnati a progettare e a concretizzare output sicuri, robusti e affidabili. Tali caratteristiche sono anche garantite dall’impiego di materiali di qualità, resistenti e duraturi nel tempo, oltre che da macchinari tecnologici e strumenti moderni, che consentono di mettere a punto un lavoro preciso e impeccabile. I prodotti Concept sono anche il risultato di tre punti saldi dell’etica aziendale di questa impresa conosciuta a livello nazionale e internazionale. Il primo è il costante investimento nel settore della ricerca e dello sviluppo, grazie al quale l’azienda si tiene al passo con i tempi e mette a punto soluzioni sempre nuove e all’avanguardia. Il secondo sono le partnership con le altre aziende leader del settore: il confronto collaborativo stimola a far crescere le migliori idee e a far sì che diventino concrete. Infine il dialogo con l’utenza di riferimento, al fine di coglierne le aspettative, il livello di soddisfazione, le cause di delusione e per poter, quindi, creare soluzioni che siano a misura di ciascun cliente. Chi sceglie gli innovativi prodotti Concept può altresì contare su dei costi piuttosto convenienti, oltre che su tempi di consegna piuttosto rapidi.

 

Gli occhiali da sole come le star

Gli occhiali da sole sono la croce e la delizia di tutte le donne le quali, immancabilmente, soprattutto prima dell’arrivo dell’estate ma talvolta anche durante l’inverno, la primavera e l’autunno, decidono di acquistare un nuovo paio di occhiali da sole da sfoggiare al mare, in città o durante una scampagnata con gli amici. Le tendenze, per quanto riguarda gli occhiali da sole, cambiano molto rapidamente e, se si dovesse stare al passo con tutto ciò che viene proposto dallo star system, seguendo l’esempio delle star che lanciano una moda dietro l’altra, si rischierebbe di uscirne pazzi.

Le star, non solo quelle hollywoodiane ma anche quelle italiane, ogni 2-3 mesi lanciano nuove tendenze e questo viene a volte richiesto dallo star system, mentre altre volte nasce in modo spontaneo e segue un semplice desiderio delle modelle, delle attrici e delle presentatrici di imporsi nel panorama della moda nostrana e internazionale.

Per seguire i trucchi in fatto di tendenza lanciati dalle star, il primo passo da compiere è quello di seguire le sfilate online o sfogliare le riviste di moda dedicate agli accessori e, in base ai propri gusti personali, scegliere il modello di occhiali da sole preferito sarà un gioco da ragazzi. Oltre agli occhiali da sole anche molti altri accessori vengono sfoggiati dalle star e riscuotono un grande successo, come le borse, gli orecchini, i sandali e via discorrendo, ma noi siamo cresciute con Audrey Hapbourn e i suoi fantastici occhialoni neri e, così come lei, abbiamo sempre mantenuto un animo romantico e sognatore.

Lettera di presentazione: come scriverla, come inviarla

La lettera di presentazione può essere definita come un breve documento che solitamente accompagna il curriculum vitae e che il soggetto in cerca di lavoro invia alle aziende per candidarsi alle posizioni aperte presso di esse. Nella lettera di presentazione è possibile esprimere quegli elementi relativi a noi stessi che nella schematicità del curriculum in formato europeo non possono essere compresi. Tuttavia tale lettera, per essere efficace, necessita di essere scritta correttamente. Al riguardo è, innanzitutto, importante scegliere la forma di scrittura più adatta, che può essere sia formale che informale. Per sapere quale dei due formati è più auspicabile nei singoli casi, si consiglia di leggere attentamente l’annuncio e di cercare di coglierne il tono: pertanto un’inserzione per un ruolo, per esempio, tecnico e analitico, richiede una lettera di presentazione molto formale e senza toni confidenziali; al contrario per un annuncio scritto in tono gioviale, magari per lavori di stampo creativo, andrà meglio una lettera dal tono maggiormente informale e colloquiale. È sempre consigliato, in ogni caso, scrivere frasi semplici e chiare, senza lasciare al caso il tono educato, sia in fase di apertura e chiusura. Ma, in concreto, cosa scrivere in tale documento? Occorre presentare brevemente sé stessi, lasciando spazio a qualche dettaglio interessante circa le proprie attitudini e inclinazioni, e la propria esperienza di studio e lavorativa in linea con la posizione alla quale ci si sta candidando. È importante ricordare che non è necessario riportare tutti i dettagli ampiamente spiegati nel curriculum vitae, ma la funzione della lettera di presentazione è proprio quella di porre in evidenza le caratteristiche personali rilevanti, i propri punti di forza e le esperienze significative per quel tipo di posizione. Inoltre è molto interessante inserire nella lettera la motivazione per il quale secondo voi dovreste essere scelti, poiché questo solitamente incuriosisce i selezionatori. Per quanto concerne la lunghezza non occorre esagerare, meglio essere brevi e chiari, in quanto testi troppo lunghi rischiano di annoiare prima del tempo coloro che si occupano delle risorse umane. 

Diventare agenti immobiliari

Diventare agenti immobiliariIl senso per gli affari può nascere con noi, oppure possiamo incontrarlo strada facendo. In questa sede ci rivolgiamo a coloro che vogliono diventare agenti immobiliari e che si stanno chiedendo che cosa devono fare per raggiungere questo tipo di obiettivo. Per diventare agenti immobiliari bisogna aver conseguito il diploma di scuola media superiore o comunque avere un attestato che testimoni che è stata frequentata una scuola professionale. Una volta conseguito il diploma è necessario seguire un corso al termine del quale si possa ricevere l’abilitazione all’esercizio di questa professione, un attestato quindi che venga riconosciuto a libello regionale e al termine del corso sarà necessario sostenere e superare un esame. Vi sono due possibilità tra le quali scegliere il corso di formazione per diventare agenti immobiliari: il primo è di tipo tradizionale e viene tenuto in un’aula, che viene adibita appositamente per questo fine, e che ha una durata media relativa al decreto regionale, in Lombardia, per esempio, ha una durata di 220 ore, in Basilicata di 80 ore, una differenza non da poco; l’altra tipologia invece è quella on line, e lo si può frequentare da dove si vuole, quindi non è prevista la necessità di recarsi presso la struttura prestabilita dall’Ente. L’esame finale, grazie al superamento del quale potrete ricevere l’abilitazione all’esercizio della professione, dovrà essere sostenuto presso la Camera di Commercio, e vi darà la possibilità di diventare agente immobiliare a tutti gli effetti. Se riuscirete a superare l’esame con esito positivo vi verrà consegnata la qualifica di agente immobiliare e potrete iniziare a cercare un’impresa presso la quale prestare servizio. Per diventare agenti immobiliari ed essere riconosciuti a livello professionale come dei veri e propri professionisti dovrete rispondere a dei requisiti caratteriali fondamentali, come l’essere persone gentili e cordiali e soprattutto non essere mai insistenti con i clienti!